Home / News / Antimafia, gli strani intrecci tra criminalità organizzata, massoneria e colletti bianchi

Antimafia, gli strani intrecci tra criminalità organizzata, massoneria e colletti bianchi

La criminalità organizzata, in alcune zone della nazione, si pone come una vera e propria autorità pubblica e la ‘ndrangheta è molto presente in quasi tutte le regioni italiane e nel mondo. Da diverse inchieste sono emersi i sempre più frequenti legami con la massoneria, i servizi segreti e le istituzioni come emerso in alcune inchieste. È questo il quadro tracciato dal procuratore Franco Roberti nella Relazione della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo presentata a Roma insieme con il presidente della commissione Rosy Bindi.

Molte indagini hanno rivelato come la ‘ndrangheta abbia il controllo di «settori nevralgici della politica, dell’amministrazione pubblica e dell’economia, creando le condizioni per un arricchimento, non più solo attraverso le tradizionali attività illecite del traffico internazionale di stupefacenti e delle estorsioni, ma anche intercettando, attraverso prestanome o imprenditori di riferimento, importanti flussi economici pubblici ad ogni livello, comunale, regionale, statale ed europeo». Altre indagini «hanno rivelato un rapporto tra la ‘ndrangheta, esponenti di rilievo delle Istituzioni e professionisti – legati anche ad organizzazioni massoniche ed ai Servizi segreti – di piena intraneità, al punto da giocare un ruolo di assoluto primo piano nelle scelte strategiche dell’associazione, facendo parte di una ‘struttura riservata’ di comando» si legge nella relazione.

Il panorama investigativo non cambia di molto se ci si sposta sulla sacra corona unita con indagini che « testimoniano di una perdurante, e per certi versi rinnovata, vitalità dell’associazione mafiosa, da tempo insediata in questi territori. Tutte le principali attività criminali delle due provincie, infatti, benché talora possano apparire autonome ed indipendenti da logiche mafiose, ad uno sguardo più approfondito risultano fare riferimento alla associazione mafiosa, cui comunque deve essere dato conto». La ciminalità organizzata in Basilicata «sta sviluppando una spiccata capacità ad intrecciare rapporti, prevalentemente di natura corruttiva, con amministratori pubblici e politici locali, finalizzati ad ottenere più agevolmente appalti per servizi ed opere pubbliche e, quindi, compiere un salto di qualità verso un pieno inserimento nell’economia locale; a ciò si aggiunga la dimostrata attitudine ad effettuare lucrosi investimenti, in particolare nel settore delle scommesse e del gioco d’azzardo».

About Umberto Maiorca

Giornalista professionista, scrittore e sceneggiatore

Check Also

Relazioni manipolate, stalking e violenza, quando l’amore è vittima del narcisismo

Amore e narcisismo, relazioni manipolate, stalking, bullismo e gaslighting. “La fabbrica del pensiero creativo” di …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi