Home / News / Attualita / Dare il supporto all’economia regionale umbra con gli #UmbriaBond

Dare il supporto all’economia regionale umbra con gli #UmbriaBond

L’idea di Antonio Donato, esperto di comunicazione: «Compra locale, compra adesso con lo sconto»

Incertezze economiche, paura del futuro, attività produttive ferme del tutto o quasi, piccole aziende e negozianti che non incassano, dipendenti a casa. Sono le conseguenze della pandemia da Covid-19, che in Italia, ma anche nel resto del mondo con qualche eccezione, con il lockdown imposto dal governo, non fa dormire sonni tranquilli. Anche in Umbria la crisi finanziaria si fa sentire più che mai e sono tantissime le attività che rischiano di essere messe in ginocchio dal Coronavirus e che rappresentano la linfa vitale dell’economia regionale. Solo duemila fra estetiste, parrucchieri e tatuatori. Ed ecco l’idea: immettere nel mercato locale dei bond, ovvero delle offerte che gli utenti possono acquistare in questo periodo di emergenza sanitaria che poi saranno usufruite appena riapriranno le attività commerciali ed artigianali. Questo meccanismo permette, da una parte alle aziende e ai piccoli negozi di incassare subito ed allargare anche la clientela, dall’altra gli utenti potranno avere un servizio o comprare un prodotto scontato.

L’ideatore è Antonio Donato della società We Network srl di Perugia che nei giorni scorsi ha creato, con il suo team, sul social network facebook, un gruppo “UMBRIABOND”, https://www.facebook.com/groups/UmbriaBond/, che in 24 ore ha avuto oltre 150 iscrizioni, oltre la richiesta di supporto, in questa difficile fase, di varie piccole aziende commerciali di Perugia. «Siamo in piena pandemia, siamo tutti chiusi e nel frattempo aspettiamo gli aiuti – spiega Antonio Donato, esperto di comunicazione ed immagine aziendale e di comunicazione politica ed istituzionale – ma perché non attivarsi? Intanto muoviamoci per far ripartire l’economia umbra. Come? Comprando umbro adesso, acquistando bond delle piccole imprese del nostro territorio, contribuiamo alla loro rinascita e risparmiamo anche. Tutte le attività che emetteranno i bond potranno inviarceli e noi provvederemo a pubblicarli gratuitamente».

Rispondiamo all’emergenza economica con gli #UmbriaBond Il meccanismo è semplice, basta iscriversi al gruppo, dove verranno pubblicati gli annunci inviati da commercianti, artigiani, negozianti, piccole aziende e studi professionali, che saranno linkati alle relative pagine ufficiali di facebook. «Ovviamente inseriremo i vari contatti – specifica Antonio Donato – così da poter dare la possibilità di poter comunicare in totale privacy con i clienti e potranno mettersi d’accordo sul metodo di pagamento e su tutte le modalità. E non bisogna avere paura di chiedere anche il pagamento tramite bonifico, se non si hanno altri metodi di pagamento digitali. E, dato che siamo al servizio della comunità, se si ha bisogno di supporto o di assistenza nella creazione dell’offerta daremo una mano gratuitamente, basta inviare una mail a antonio@wenetwork.it».

Piccole attività commerciali, artigianali e professionali sono tra i più colpiti dall’emergenza ed ecco che arriva la proposta su come supportarle. «Siamo chiusi è questo è un dato di fatto – conclude Antonio –, chi non è aperto non incassa, ma si può guadagnare subito e trovare nuovi clienti anche se si è chiusi facendo degli sconti. Di solito si fanno tutto l’anno, perché non anticiparli?». Attualmente sono 186 i membri che hanno aderito al gruppo “UMBRIABOND”.

Twitter @Ros812007

About Rosaria Parrilla

Giornalista pubblicista, addetta stampa, conduttrice televisiva e di eventi

Check Also

Omicidio di Meredith Kercher, un caso ancora da studiare

L’associazione Elsa Perugia ha organizzato un evento per ricordare e parlare dell’omicidio di Meredith Kercher, …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi