Home / In evidenza / Elezioni regionali – L’Umbria sceglie il centrodestra

Elezioni regionali – L’Umbria sceglie il centrodestra

Domenica scorsa gli umbri sono stati chiamati al voto per rinnovare il consiglio regionale. A seguito dello scandalo che ha coinvolto la sanità umbra, le elezioni sono state anticipate di un anno.

Con un distacco di venti punti percentuali, la candidata di centrodestra Donatella Tesei (senatrice della Lega) ha vinto contro Vincenzo Bianconi, candidato di centrosinistra appoggiato anche dal Movimento 5 stelle. Un risultato storico per l’Umbria, trattandosi di una regione “rossa” (almeno fino a qualche anno fa) e considerando che il centrodestra non vinceva (alla regione) da cinquant’anni. La crescita di questa coalizione è stata graduale in questi ultimi anni. Punto di partenza, la vittoria alle elezioni comunali di Perugia (2014), dove il centrodestra non vinceva da settant’anni. Andrea Romizi, vinse al ballottaggio contro il candidato di centrosinistra Vladimiro Boccali. Romizi ha vinto nuovamente alle elezioni comunali dello scorso maggio, ma questa volta con un largo distacco rispetto al candidato di centrosinistra Giuliano Giubilei. Ed ora, la vittoria del centrodestra è arrivata anche a livello regionale.

Perché questo risultato?

Le ragioni sono molteplici. Da un lato, lo scandalo della sanità. A questo punto potremmo chiederci: se non ci fosse stato questo scandalo, il centrodestra avrebbe vinto lo stesso? Non possiamo saperlo con certezza. Probabilmente sì, ma con un gap minore. Ricordiamo che già alle elezioni del 2015 centrosinistra e centrodestra differivano di “soli” tre punti percentuali, dunque già emergeva la voglia di cambiamento.

Dall’altro lato, il neo-governo giallo-rosso. Alleanza portata avanti anche in Umbria. Certamente una regione non rappresenta l’intera nazione, ma ne rappresenta una buona parte e questa vittoria schiacciante potrebbe significare anche malcontento nei confronti del nuovo governo. Bisogna poi tener presente che in questi ultimi giorni, leader politici ed esponenti del governo hanno visitato (anche più di una volta) la nostra regione e in particolare Perugia. Hanno partecipato a eventi come Eurochocolate e hanno fatto propaganda elettorale. Dunque, loro stessi hanno dato una certa importanza a queste elezioni. Insomma, la vittoria schiacciante del centrodestra in Umbria – probabilmente – è il risultato di tutti questi fattori, se li si considera insieme.

I numeri

I numeri ci dicono che gli umbri hanno scelto il centrodestra e in particolare la Lega che risulta primo partito, con il 36,95 % dei voti. Molto alta l’affluenza: hanno votato 455184 elettori (64,69%), dei 703596 aventi diritto. La neo-eletta presidente della regione Donatella Tesei ha ottenuto il 57,55% dei voti, mentre Vincenzo Bianconi ha ottenuto il 37,48 % Risultato mortificante per il Movimento 5 stelle che ha ottenuto solamente il 7 %

Gli altri candidati, invece, hanno sfiorato – complessivamente – il 5 %

About Sara Autorità

Check Also

Il crocefisso nei luoghi pubblici: ancora inutili polemiche

Ciclicamente si riapre l’annosa questione della legittimità o meno del crocefisso nei Luoghi pubblici, ad …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi