Home / Cronaca / La Giornata della memoria, uno sguardo al passato e un’analisi al presente

La Giornata della memoria, uno sguardo al passato e un’analisi al presente

L’associazione Elsa Perugia ha organizzato un evento in occasione della giornata della memoria, dal titolo “Per non dimenticare: genocidio ieri e oggi. Uno sguardo al passato e un’analisi del presente”.

Il 27 gennaio del 1945 è il giorno in cui furono aperti i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz. Per tale motivo, questa è la data simbolica scelta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) per ricordare le vittime dell’olocausto della Seconda guerra mondiale, iniziata nel 1939 (un anno dopo l’introduzione delle leggi razziali) e terminata ufficialmente nel 1945.

Il giorno della memoria serve, sicuramente, a rimembrare l’olocausto commesso durante il secondo conflitto mondiale. Il ricordo, però, serve anche a proiettare nel nostro presente i delitti che sono stati commessi in passato, affinché non si verifichi più tale genocidio. Purtroppo, al giorno d’oggi, sono ancora numerose le guerre nel mondo. Quando si parla di guerre, si pensa – nell’immediato – ai conflitti armati e, come accennato, al giorno d’oggi sono ancora troppi i conflitti armati nel mondo, ma – dall’altro lato – laddove non si combatte con le armi, sono portati avanti conflitti di altro tipo (guerre commerciali, industriali etc.). Dunque, occorre conoscere il passato anche per comprendere cosa sta succedendo al giorno d’oggi: da un lato, vi sono conflitti armati ma che il più delle volte sono diversi rispetto a quelli che si combattevano decenni addietro; dall’altro lato, vi sono conflitti che non sono definibili “armati”. In più, laddove non vediamo guerre, spesso possiamo cogliere intolleranza, odio e discriminazione, in qualsiasi contesto e nei confronti di chiunque. Ed ecco che ritroviamo quelle stesse componenti – seppur contestualizzate con riferimento al mondo odierno – che, ottantadue anni fa, hanno portato (anche assieme ad altri fattori) allo scoppio della Seconda guerra mondiale.

Il webinar di Elsa Perugia

Il webinar, organizzato da Elsa Perugia, si terrà mercoledì 27 gennaio (giorno della memoria) alle ore 18:00, in diretta sulla pagina Facebook dell’associazione.

A moderare, sarà il professore Stefano Anastasia, docente di filosofia e sociologia del diritto presso l’Università degli studi di Perugia.

Interverranno: l’onorevole Rosario Salvatore Aitala, giudice della Corte penale internazionale e professore di diritto internazionale penale presso l’Università Luiss; la professoressa Flavia Lattanzi, già giudice presso i tribunali penali internazionali per il Ruanda e l’ex Iugoslavia; Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International (sezione italiana).

L’evento è stato organizzato con il patrocinio di: Associazione Legali Italiani (ALI); Commissione europea (rappresentanza in Italia); Amnesty International; Dipartimento di giurisprudenza dell’Università degli studi di Perugia; Erasmus student network Perugia.

About Sara Autorità

Check Also

Lavoro e famiglia, le ultime novelle giuridiche

Come ribadito più volte in numerosi articoli, nulla è più mobile del tema e del …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi