Ecco il testo dell’emendamento sulla legittima difesa che oggi alla Camera metterà d’accordo Pd e gli alfaniani. È stato appena approvato dal gruppo del Pd e stamattina sarà in aula. Prevede che è per la vittima di un’aggressione è considerata legittima difesa, quindi anche difendersi con le armi, quando su verifica un’aggressione “di notte” , con “violenza sulle persone o sulle cose”.

La mediazione si è resa necessaria dopo che i centristi avevano minacciato di non votare più il provvedimento se l’asticella dell’articolo 52 del codice penale non fosse stata spostata “più in alto”, ampliando cioè la possibilità di ricorrere all’uso delle armi da parte della vittima.

Oggi non viene considerato punibile chi reagisce contro il pericolo di un’offesa “ingiusta” e se “la difesa è proporzionata all’offesa”. Il nuovo testo considera invece legittima semplicemente “la reazione a un’aggressione commessa in tempo di notte nonché la reazione” all’introduzione di malviventi nel proprio domicilio “con violenza alle persone e alle cose”, oppure “con la minaccia o con l’inganno”. La stessa reazione armata sarà dunque considerata legittima difesa.

(Articolo pubblica su Repubblica.it)

Pubblicato da Redazione

Leave a reply