Home / Cultura / Libri in uscita a luglio 2018

Libri in uscita a luglio 2018

Estate, voglia di libertà, divertimento ed evasione, il momento giusto per farsi trasportare dalla fantasia leggendo un buon libro.

Ecco alcune uscite editoriali da non perdere!

La sesta moglie: di Philippa Gregory, genere romanzo storico.

La trentenne Caterina Parr nonostante la giovane età è già vedova due volte, di due mariti sposati per interesse. Ora, ha un amore vero e segreto. Ma quando un uomo anziano, a sua volta vedovo, le intima di sposarlo, lei non ha scelta. Perché il suo nome è Enrico VIII, è il suo re e le ultime due regine non sono durate più di qualche mese. Per fortuna, e grazie all’intelligenza e alla sensibilità di Caterina, Enrico adora la sua nuova sposa. La nuova regina riesce a riunire tutta famiglia reale sotto lo stesso tetto, riportando a casa i principi Elisabetta, Maria ed Edoardo e gettando le basi per il futuro. Diventa addirittura reggente mentre Enrico è lontano, conquistando definitivamente il marito. Però qualcuno a corte  comincia a pensare che tutto quel potere sia troppo per una donna. Qualcuno insinua il dubbio sulla sua fede arrivando ad accusarla di eresia. Caterina rischia di morire sul rogo…

In viaggio con Tabor: di Britt Collins, genere narrativa.

Michael King, ex chef cinquantenne, vive sulla strada da dieci anni e ha perso tutto. Quando in una sera di pioggia, a Portland, s’imbatte in una piccola gattina affamata e ferita, che sembra essere messa persino peggio di lui, decide di spendere i suoi ultimi tre dollari per nutrirla e rimetterla in sesto, ribattezzandola Tabor, come il nome della tavola calda dove l’ha trovata.

Dopo tanto tempo, Michael ha una motivazione per vivere. Ormai inseparabili, con il primo freddo, i due si dirigono verso Sud, direzione California. Lungo la strada, la bizzarra coppia attira inevitabilmente l’attenzione di molti che si adoperano per aiutarli. Michael è esterrefatto: non ha mai ricevuto così tanto amore come da quando ha Tabor con sé. Tuttavia, durante una visita dal veterinario, Michael scopre che la gatta ha un chip di identificazione e a Portland c’è un proprietario che non ha mai perso la speranza di trovarla. Decide allora di tornare sui propri passi, costringendo se stesso a imparare a vivere, e convivere, con questa nuova perdita.

La casa: di Natasha Preston, genere thriller.

Mackenzie non è molto entusiasta del fine settimana in montagna con i suoi amici. La casa è bellissima, la compagnia però non la convince: dopo tutto quello che è successo con Josh, non ha voglia di rimanere chiusa con lui tra quattro mura, e la presenza di suo fratello, affascinante ma non particolarmente simpatico, non migliora la situazione. Ma al risveglio dopo la prima notte tutti insieme, Mackenzie fa un orribile scoperta: due suoi amici sono morti, uccisi in un lago di sangue in cucina, e diventa chiaro che tra di loro è nascosto un assassino. Mentre la polizia porta avanti l’inchiesta, anche Mackenzie inizia a indagare il passato del suo gruppo di amici per scoprire cosa sia davvero successo. L’assassino è ancora libero, ognuno di loro è un sospettato. E forse nessuno è veramente innocente.

L’uomo con il binocolo – I delitti di Falsterbo: di Christina Olséni – Micke Hansen, genere giallo.

Il sole di settembre si è levato sulla penisola di Falsterbo e Johan Ekblad, uomo di successo e appassionato birdwatcher, si appresta ad affrontare una giornata carica di soddisfazioni. Non sa che sarà l’ultima. Johan vola giù dalla torre di avvistamento dopo che qualcuno gli ha sparato. L’abituale calma piatta della stazione di polizia di Skanor viene annullata dal delitto e dalla scoperta di un secondo cadavere nella brughiera. La polizia indaga, ma la comunità è in subbuglio, e più che collaborare depista. Bingo canoro, tiro al piccione, un nudista danese, un pizzico di romanticismo e una banda di arzilli ottantenni sono solo alcuni degli ingredienti di due rocambolesche settimane a Falsterbo.

A bocce ferme: di Marco Malvaldi, genere giallo comico.

Ritornano Massimo e i vecchietti del BarLume in una storia che questa volta ruota attorno a un testamento. Il piccolo industriale Alberto Corradi alle sue ultime volontà ha aggiunto la confessione di avere ucciso il padre Camillo, da cui aveva ereditato la fabbrica di conserve e tutti i suoi averi. Si tratta di un delitto avvenuto quarant’anni prima, rimasto senza colpevole. La notizia di reato racchiusa nel testamento obbliga il notaio a informare la polizia, nella persona del vicequestore Alice Martelli, e il magistrato a bloccare la successione. Alberto Corradi infatti, in quanto assassino, potrebbe essere escluso dall’eredità del padre, cosa che priverebbe di tutti i beni l’unico suo erede, il figlio Matteo, giovane rampante pronto a candidarsi alle elezioni.

 

 

About S.DF

Check Also

Cinema, pubblicità e tanto teatro per la splendida Serena Martinelli

Stilista, modella e attrice (teatro, cinema e tv), sportiva e vulcanica. Ecco Serena Martinelli e …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi