Home / In evidenza / L’Unione europea bacchetta l’Italia: Terrorismo: in ritardo su scambio di informazioni sui terroristi
Illustration Picture showing the EU flags in front of the European Commission headquarters in Brussels, Belgium, 14 June 2012. ANSA/OLIVIER HOSLET

L’Unione europea bacchetta l’Italia: Terrorismo: in ritardo su scambio di informazioni sui terroristi

L’Italia continua a essere in ritardo sullo scambio di informazioni tra i Paesi Ue nella lotta al terrorismo. La Commissione Ue ha quindi inviato un parere motivato, seconda tappa della procedura d’infrazione, per esser venuta meno all’attuazione delle cosiddette ‘Decisioni Pruem’, elemento chiave dell’Agenda europea sulla sicurezza del 2015.

 

Queste consentono lo scambio rapido tra i 28 delle informazioni su dna, impronte digitali e targhe d’immatricolazioni auto. Gli stati membri avevano tempo sino ad agosto 2011 per mettere in pratica queste misure, ma l’Italia, insieme a Irlanda e Croazia, avevano già ricevuto a settembre 2016 una lettera di messa in mora, prima tappa dell’apertura di una procedura d’infrazione.

 

Nonostante questo, a oggi i tre Paesi non hanno ancora assicurato lo scambio automatico delle informazioni in nessuna delle tre categorie di dati. Ora l’Italia ha due mesi di tempo per mettersi in regola, altrimenti sarà deferita alla Corte di Giustizia Ue.

(Fonte Ansa.it)

About Redazione

Check Also

Laureati per difendere gli interessi nazionali e la democrazia, la sicurezza s’impara all’università

«All’inizio di luglio, la polizia belga ha fermato una coppia di iraniani, entrambi con passaporto …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi