Home / Criminologia / Protezione dei dati, sicurezza informatica, scienza digitale forense, un corso per formare 30 specialisti

Protezione dei dati, sicurezza informatica, scienza digitale forense, un corso per formare 30 specialisti

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con il Cybersecurity national lab CINI – Nodo Unipg, organizza per l’anno accademico 2019/2020 la prima edizione del Master di primo livello in Data protection, Cybersecurity e Digital forensics. E’ il primo, in Italia, ad aver ricevuto i patrocini dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali e della FIIF – Fondazione italiana per l’innovazione forense presso il C.N.F., ed è diretto dalla professoressa Stefania Stefanelli, associata di Diritto privato nel Dipartimento di Giurisprudenza.

Il 27 settembre 2019, alle ore 10 si svolgerà, al Dipartimento di Giurisprudenza, un open day di presentazione del Master, con la partecipazione dei docenti.

Le iscrizioni sono ancora aperte fino al 31 ottobre 2019, per un massimo di 30 candidati.

Le recenti novità normative, la capillare diffusione di dispositivi sempre più tecnologicamente avanzati ed il massivo utilizzo di dati personali in pressoché ogni settore, pubblico e privato, impongono a pubbliche amministrazioni e soggetti privati, di affidarsi a figure professionali particolari. Tali figure devono avere necessariamente competenze interdisciplinari, devono essere appositamente formate e costantemente aggiornate, per ricoprire – tra gli altri – gli incarichi di DPO (data protection officer), di RTD (responsabile della transizione digitale), di consulente professionale per attività di commercio elettronico, digitalizzazione, sicurezza informatica e trustworthiness come affidabilità, correttezza, e robustezza delle reti e dei sistemi, di consulente, perito o supervisore degli esperti in metodologie per l’acquisizione, il trattamento e la gestione delle fonti di prova informatiche (digital forensics).

Il Master nasce proprio allo scopo di formare queste innovative professionalità, molto richieste da imprese e pubbliche amministrazioni.

Le lezioni saranno tenute, al Dipartimento di Giurisprudenza, il venerdì e il sabato, da dicembre 2019 a luglio 2020, da docenti universitari e esperti di chiara fama, designati dal Collegio dei docenti tra i massimi esperti degli insegnamenti di Data protection, Cybercrime and digital forensics, System social and mobile security, Diritto amministrativo, Diritto europeo della privacy e della sicurezza informatica.

Sono previsti tutor, stage presso aziende, enti pubblici, enti non profit e professionisti; verrà assegnata una borsa di studio a totale copertura delle spese di iscrizione ed è possibile partecipare al bando GARR per borse di studio Orio Carlini.

L’importo della tassa di iscrizione è detraibile nella dichiarazione dei redditi ed interamente deducibile per i professionisti, secondo le norme vigenti.

Per partecipare al Master è necessario essere in possesso dei diplomi di laurea in Scienze dei servizi giuridici, Scienze e tecnologie informatiche, Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche, Ingegneria dell’informazione, Scienze della difesa e della sicurezza, Scienze  criminologiche e della sicurezza, Scienze dell’educazione e della formazione, Scienze politiche e delle relazioni internazionali e titoli equipollenti, nonché dei rispettivi diplomi di laurea di secondo livello (lauree magistrali in Giurisprudenza, Informatica, Economia, Ingegneria ecc.).

Il Collegio dei docenti del Master ha inoltre facoltà di ammettere all’iscrizione anche studenti in possesso di ulteriori diplomi di laurea di primo o di secondo livello, sulla base della valutazione del curriculum formativo e delle competenze acquisite e documentate, eventualmente attraverso attività formative extracurricolari di istruzione superiore o professionale, nonché  delle funzioni svolte e degli incarichi ricoperti in pubbliche amministrazioni, imprese o in qualità di libero professionista.

Il bando è disponibile, assieme a tutte le informazioni, i moduli e i contatti, qui.

About Redazione

Check Also

Gestire il rischio del cyber crime più diffuso? È una questione di Fattore C

“Mandami una email” / “Ti mando una email”: sono frasi ricorrenti nella gestione delle comunicazioni …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi